giovedì 28 febbraio 2013

PASTA DI RISO MASCARPONE GORGONZOLA FRESCO E OLIVE senza nichel

Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

Buongiorno Nichelini! Come state?
Mi sono voluta mettere all’ingrasso, concedendomi questo piatto sfizioso…
Ho provato a mangiare il gorgonzola fresco, e non mi ha provocato allergia.
Fate una prova anche voi con una piccolo quantità e osservate come reagisce il vostro organismo.


Ingredienti per 2 persone:
160gr di pasta di riso (rigatini o mezze penne)
40gr di mascarpone (con gorgonzola solo se è fresco)
6/8 Olive nere conservate nell’acqua e nella plastica (meglio snocciolate)
Sale q.b.
Prezzemolo opzionale

Attrezzi:
Una pentola in ceramica, alluminio o terracotta (no inox)
Un cucchiaio di legno
Una tazza
Un cucchiaino in plastica
Un coltello in ceramica, plastica o antiaderente (no inox) per snocciolare le olive
Uno scolapasta in plastica

Vino consigliato:
Favorita delle Langhe, Pigato, Trebbiano

Durata:
15 minuti totali

Mettete a bollire l’acqua della pasta. A ebollizione salatela e buttate la pasta per 10 minuti circa.
Intanto snocciolate le olive e mescolatele insieme al formaggio.
Aggiungete dell’acqua calda della pasta per ammorbidirlo. (Se volete potete aggiungere del prezzemolo tagliato in pezzettini).
Scolate la pasta e fatela andare per un minuto a fiamma bassa con il sughetto, servite subito caldo.

mercoledì 27 febbraio 2013

PASTA DI RISO PATATE E ROSMARINO nichel free

Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

Qual è la vostra pasta preferita? Non ho ancora trovato in commercio i ditali di pasta di riso, così utilizzo o le pennette o le mezze penne.
Questo piatto è semplice ma il rosmarino dà un gusto più deciso e ricco… A me le patate piacciono molto, soprattutto bollite.



Ingredienti per 2 persone:
160gr di pasta si riso
2 Patate medie
Sale q.b.
Rosmarino

Attrezzi:
Due pentole in ceramica, alluminio o terracotta
(se ne avete solo una dovrete cucinare prima le patate e poi la pasta mettendoci un po’ più di tempo)
Un cucchiaio di legno
Un pelapatate in ceramica o alluminio
Un coltello in ceramica o antiaderente (no inox)
Uno scolapasta di plastica

Vino consigliato:
Pigato, Collinello, Arneis

Durata:
25 minuti in totale

Lavate e pelate le patate, tagliatele a metà e mettetele a bollire, (ci vorranno una ventina di minuti).
Intanto preparate l’acqua per la pasta e al momento di ebollizione salatela e buttate la pasta per 7-10 minuti a seconda della tipologia.
Quando le patate saranno morbide, tagliatele a cubetti e conditele con il rosmarino e salatele.
Condite la pasta e servite caldo.
Potete spolverare con il pepe se preferite.

martedì 26 febbraio 2013

TORTINO CARCIOFI E PATATE nichel free


Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

Che bello oggi splende il sole, anche da voi?
Che voglia di primavera, di bel tempo, di passeggiate e di luce…
Stendersi al sole a leggere un libro, ad ascoltare musica o a mangiare un gelato!
In attesa del bel tempo e del caldo, iniziamo con lo stendere un letto di verdure per il nostro tortino, pronti?


Ingredienti x 4 persone:
3 Carciofi medi
4 Patate medie
Sale
Prezzemolo q.b.
Burro q.b. (olio se non siete allergici al nichel)

Attrezzi:
Una palette da cucina
Una teglia da forno
Carta da forno (se la teglia è in inox)
Un coltello in ceramica, plastica o antiaderente (no inox)
Un tagliere
Una padella in ceramica, antiaderente o alluminio (no inox)
Una pentola in ceramica, antiaderente o alluminio (no inox)
Un cucchiaio di legno

Vino consigliato:
Pigato, Arneis, Favorita, Greco di Tufo

Durata:
40 minuti in totale

Lavate le patate, sbucciatele, tagliatele a metà e mettele a bollire.
Lavate e tagliate i carciofi in fette e fateli cuocere insieme al prezzemolo in pezzi sulla padella con un po’ di acqua (aggiungetela anche durante la cottura) a fiamma media bassa. Salateli a piacere.
Tagliate le patate a fette e disponetele una a fianco all’altra sulla teglia imburrata (e con carta da forno se il materiale non è nichel free).
Stendete poi sopra i carciofi e livellateli, salate q.b.
Mettete nel forno preriscaldato a 160 gradi per una quindicina di minuti.
Servite caldo o a temperature ambiente.

lunedì 25 febbraio 2013

CUPCAKES ARCOBALENO ALLA VANIGLIA nichel free


Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

"Non troverai mai arcobaleni se guardi in basso".C. Chaplin

Siamo a fine febbraio, ma continua a fare freddo, ho bisogno il prima possibile del caldo e del bel tempo… La neve ci ha dato un tocco di magia negli ultimi giorni, e ora qui da me, comincia a sciogliersi e torna un po’ di pioggia.
Questi cupcakes esprimono proprio un momento di felicità, festa e la quiete dopo la tempesta, ho usato tre colori, ma sis a, l’arcobaleno ne ha di infiniti, quindi a voi la scelta.


Ingredienti per 10 cupcakes:
dosi x la base
2 Uova
100 gr di burro
110 gr di zucchero
140 gr di farina 00 o di riso
30 ml di latte
1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato
 (2 Cucchiai di lievito per dolci se non siete allergici al nichel)
1 cucchiaio di essenza di vaniglia
3 coloranti per alimenti
Zucchero a velo per decorare

Attrezzi:
Due bacinelle
Pirottini in carta, alluminio o silicone
Un cucchiaio di legno
Un cucchiaino
Tre tazze o bacinelle
Un pentolino in alluminio o ceramica, o una tazza per scaldare il burro
Scolino in plastica per lo zucchero a velo

Durata:
40 minuti


Sbattete le uova con lo zucchero, il burro sciolto (a bagnomaria o nel microonde), l’essenza di vaniglia e il latte.
Mescolate la farina con il bicarbonato.
Unite i due impasti e mescolate ben bene fino ad ottenere una crema senza grumi.
Dividete l’impasto in tre parti uguali e cominciate a colorarli come più preferite, occhio ad usare i coloranti liquidi per non rovinare la compattezza dell’impasto.


Cominciate a riempire i pirottini con un paio di cucchiaini della prima crema con colore, poi con il secondo e poi il terzo, sovrapponendo le creme in altezza.


Infornate a 150 gradi per 10-15 minuti, aiutatevi con uno stuzzicadenti per capire quando sono ben cotti.
Fate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo.