giovedì 19 settembre 2013

APERITIVO FIORI DI ZUCCA FRITTI senza nichel

Pochi ingredienti e buoni buoni buoni....
Questo è un aperitivo velocissimo da preparare, semplice e senza nichel!!!


Ingredienti per 2 persone:
6/8 fiori di zucca
Una noce di burro
Farina
Sale
Pepe
1 uovo

Attrezzi:
Una padella antiaderente o ceramica
Una paletta da cucina in plastica o silicone
Un cucchiaio di legno, plastica o antiaderente (no inox)
Carta Scottex
Una scodella di plastica o piatto fondo
Un piatto piano

Durata:
10 minuti

Vino consigliato:
Verdicchio, vino bianco, Arneis


Lavate e asciugate i fiori di zucca.
Sbattete l'uovo con un po' di sale e preparate un piatto con la farina.
Tagliate il gambo del fiore di zucca e passatelo bene prima nell'uovo e poi nella farina.

Preparate la padella con il burro sciolto, e a fiamma bassa, fate rosolare da entrambi i lati il fiore di zucca.
Tamponate con della carta assorbente Scottex e servite subito caldo.
Se volete potete salare e spolverare con del pepe a piacere.

lunedì 16 settembre 2013

PASTA DI RISO O KAMUT CON FIORI DI ZUCCA senza nichel

Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

Non riesco a resistere a i fiori di zucca, tutte le volte che li vedo me li immagino subito abbinati alla pasta o da soli cotti in pastella.
Semplici e veloci da cucinare.... sfiziosi al punto giusto!


Ingredienti per 2 persone:
150gr Pasta di riso o kamut
4/6 fiori di zucca
Pepe
Sale
Una noce di burro

Attrezzi:
Una pentola in ceramica, terracotta o alluminio
Un cucchiaio di legno
Un coltello in ceramica o antiaderente (no inox)
Un tagliere in plastica o legno facoltativo

Durata:
15 minuti di cottura + 2 minuti di rosolatura

Vino consigliato:
Vino bianco, Pecorino, Verdicchio

Mettete a bollire l'acqua per la pasta e salatale.
Lavate e tagliate in piccoli pezzi i fiori di zucca.
Scolate la pasta e conservate un po' d'acqua da far passare sul fuoco a fiamma bassa insieme al burro e ai fiori di zucca.
Condite con pepe a piacere, servite calda.

giovedì 12 settembre 2013

NON AVERE PAURA DI ANDARE AL RISTORANTE tutto senza nichel

All’inizio anche io pensavo che andare a cena fuori fosse un incubo, poi ho capito che c’era la soluzione. C’é sempre una soluzione, l’importante è non abbattersi e provare, cercare e osare sempre.
Avevo paura che sbagliassero condimenti, cottura…
Mi è capitato solo una volta di dover mandare indietro un piatto, con dispiacere, per colpa di una stupidissima spolverata di cacao.
Basta essere chiari e nessun ristorante vuole e può permettersi di farci stare male.
A forza di mangiare fuori, ho anche capito, quali piatti posso richiedere per non far impazzire lo chef.
Intanto, è difficile trovare ristoranti dove abbiano pasta di kamut o di riso, quindi mettiamoci il cuore in pace e scegliamo qualcosa di diverso, di più semplice ma ugualmente sfizioso.

Iniziamo dall’antipasto, affettati, tomini, uova ripiene, zucchine ripiene, melone e prosciutto…

Come primo vi consiglierei un piatto di gnocchi di patate o un riso, il risotto mette d’accordo tutti.
Che tipo? Sù dai, ce ne sono mille tra cui scegliere, ai formaggi, allo zafferano, alle erbette, alle spezie, in bianco, al burro, alla zucca… L’importante, ricordatevi di specificare di non mettere la cipolla e di mantecarlo con il burro o di utilizzare l’acqua al posto dell’olio, il tutto cotto in pentole di alluminio o ceramica o terracotta con utensili di legno.

Come secondi?
Suvvia, chi mangia la carne,  ha risolto già tutto.
Chi mangia il pesce, ad eccezione di ostriche e aringhe, può spaziare per un pesce alla grilgia, e tutti hanno una griglia o un’antiaderente in cucina.
Ma se non basta? Una mozzarella con le verdure grigliate come zucchine, melanzane, patate… e un po’ di rucola (qualcuno la tollera e qualcuno no)?

Non mi dite che non siete sazi…
Allora avete ancora spazio per la frutta fresca (tranne le pere)? Dolcino? Panna cotta o gelato! Un cannolo alla crema?

Da bere, beh per iniziare uno sprizt e poi succhi di frutta (non alla pera o alla carota), la Coca Cola, il vino bianco, Sprite e Aranciata…

Quindi? Non lamentatevi poi, se dovrete rinunciare al pane, credo che questo possa bastare!

Segnalatemi i ristoranti nichel free che incontrate nei vostri pranzi e durante le vostre cene, potremo così segnalarlo agli altri Nichelini!

Ora scappo… mi è venuto un certo languorino….


mercoledì 11 settembre 2013

INSALATA GRECA VEGETARIANA senza nichel


Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

L’insalata nella nostra dieta non è permessa, l’unica cosa è rifugiarci nelle spezie e utilizzare la rucola. Questi giorni di settembre scorrono velocissimi e quasi metterei la firma per avere questo clima tutto l’anno.
Questa insalata mi fa ancora pensare all’estate e alla leggerezza di  un pasto facile, veloce e  nutriente!


Ingredienti per 2 persone:
1/2 Cetriolo
Origano
50gr di Feta
Olive nere
Un filo di olio extravergine di oliva
Sale

Attrezzi:
Un coltello in ceramica
Un tagliere in plastica o legno
Una bacinella in ceramica o plastica o vetro
Pelapatate in ceramica (facoltativo)
Un cucchiaio in legno o plastica da insalata

Vino consigliato:
Vino bianco, Arneis

Durata:
10 minuti

Lavate il cetriolo, sbucciatelo e tagliatelo in fette sottili divise a metà.
Tagliate la feta a cubetti e mettete tutti gli ingredienti in un piatto.
Condite con l’origano e il sale, aggiungete un filo di olio (ne è permesso un cucchiaino al giorno, purché sia crudo).
Mescolate il tutto e servite.

lunedì 2 settembre 2013

TORTA SOFFICE ALLA FRUTTA (PRUGNE) senza nichel e lieviti

Continuate a votare...Cliccate qui sul cuoricino rosso una volta al giorno!

Eccoci qui! Per superare il duro rientro bisogna tenere accesi i ricordi delle vacanze, del relax, delle terre lontane, dei nuovi amici, delle nostre esperienze.
Per me sono state davvero settimane splendide, fantasiose, faticose e ricche di vita.
Adoro guardarmi intorno, conoscere nuove culture, sbirciare negli angoli e scoprire nuovi panorami...
e ora sono pronta a ripartire!
Voi come state? Come avete passato le vostre vacanze?


Ingredienti: (diametro torta 24cm)
150gr di zucchero
100gr di burro sciolto
2 Uova
80ml di latte
1 cucchiaino di bicarbonato
200gr di farina 00 o di riso
Scorza di limone (facoltativa)
Frutta fresca (io ho usato 5 prugne!) ricordate di non usare le pere perché contengono nichel! 
Zucchero a velo per guarnire


Attrezzi:
Una bacinella in plastica o vetro
Un cucchiaio di legno o una frusta di plastica
Una tazza per sciogliere il burro al microonde
Una tortiera di 24 cm (silicone o vetro da forno, se usate l'acciaio inox ricoprite tutto con la carta da forno)
Coltello in ceramica o antiaderente
Tagliere in plastica o legno

Durata:
15 minuti di preparazione + 35 minuti di cottura


Lavorate lo zucchero con le uova, al quale aggiungerete il burro sciolto (a bagnomaria o al microonde) e il latte.

Mescolate la farina con il bicarbonato e aggiungetela piano piano all'impasto. Girate con forza affinché non si creino grumi.

Aggiungete per ultima la frutta fresca tagliata in piccoli pezzi.
Riempite la vostra tortiera con il preparato, livellatelo con l'aiuto del cucchiaio di legno.
Infornate a 150 gradi per circa 35 minuti.
Controllate l'avvenuta cottura con uno stuzzicadenti e ricordatevi di non aprire il forno durante la cottura, altrimenti la torta non lievita.


Fate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo.
Morbidissima vero?